ImmaginePetrus

Il Pétrus è un vino di raro pregio prodotto nella regione viticola di Pomerol, vicino a Bordeaux. Questo Merlot viene spesso denominato Chateau Pétrus impropriamente: non è presente infatti alcun castello sulla proprietà che ospita le sue vigne.

Si tratta, però, di un piccolissimo dettaglio, perché il Pétrus non ha nulla da invidiare ai suoi cugini più nobili: è infatti considerato uno dei grandi bordeaux, allo stesso livello di grandi etichette come il Pessac-Léognan o il Saint-Émilion.

Pétrus produce in media 4.500 casse all’anno, cioè 54.000 bottiglie. I grappoli d’uva sono vendemmiati a mano e vinificati in cisterne di cemento. Il vino passa 21 mesi in botti di rovere interamente nuove, prima di essere imbottigliato.

Ideale per palati già educati alla degustazione del vino quanto per chiunque voglia assaggiare un vino complesso e importante, lo troverete nella nuova Enoteca del CianiLugano!

La degustazione del Pétrus: una poesia per i sensi

Il Pétrus soddisfa l’occhio ancor prima che il gusto o l’olfatto: presenta infatti un colore rosso intenso, lievemente più cupo del suo conterraneo Chateau Margaux, dato dalla selezione di uve Merlot e Cabernet utilizzate per la sua pregiata ricetta.

Appena aperto, si sprigionano con violenza nell’aria gli odori tipici dei Bordeaux, per lasciare presto spazio a note fruttate e un sentore affumicato che si sviluppa appieno assaggiandolo.

 

La miscela di Merlot (95%) e Cabernet (5%), raccolti rigorosamente da vigne vecchie almeno 35 anni, esplode sulla lingua in una sinfonia di sapori delicati e nostalgici, con un tocco amaro e fumoso che fa sognare il palato tenendo la mente ben ancorata alla realtà, per finire con un retrogusto austero, quasi nobile.